Via A. Frank, 75 - 47521 Cesena (FC) Tel. 0547 384746 Fax 0547 638892

E-Mail: fomm09400t@istruzione.it PEC: fomm09400t@pec.istruzione.it

A seguito del Consiglio di Istituto (17.30-18.30) che, nella giornata odierna (venerdì 30 maggio 2014) ha approvato l'adozione dei libri di testo e il calendario scolastico per il 2014-2015, si è tenuto l’incontro (18.30-20.15) che ha visto partecipi nella strapiena Aula Magna “Beatrice Bratti”  oltre 230 persone, tra i componenti del Consiglio di Istituto, i Rappresentanti dei Quartieri, nuovi Consiglieri comunali e i genitori delle future classi prime, al fine di fare il punto della situazione rispetto alle risorse nell’Organico di Diritto dei docenti messe a disposizione dall’Amministrazione e pari a 13 future classi prime di cui 11 a Tempo  Normale (3 a San Giorgio, 5 all’Anna Frank e 3 alla Tito Maccio Plauto) 1 a Tempo Prolungato (AF) e 1 ad Indirizzo Musicale (Tito Maccio Plauto)…. rispetto alle 14 richieste (11 a TN, 2 a TP ed 1 a IM)

 

Ma come? Ma perché? Però….? Ma non si potrebbe…?

 

Vari e articolati sono stati gli interventi dei presenti che, in seguito alla premessa del preside, si sono avvicinati al microfono esprimendo le proprie perplessità, domande e proposte….

 

 

“Non è possibile trovare gli spazi e i modi per fare  4 classi prime a San Giorgio?”

“Come si possono rimarcare i bisogni e le necessità al Provveditorato e fare la richiesta di un’ulteriore classe prima a Tempo Prolungato alla Plauto?” “Ci saranno 14 classi prime di cui 1 a Indirizzo Musicale e 2 a Tempo Prolungato oppure no? “E se non ci saranno assegnate come faremo? Lasciamo le cose così come stanno?” "Ma il comune rispetto al problema dei trasporti scolastici che cosa farà? Che cosa ci garantirà?" Et altro ancora…. Ma la lista sarebbe molto lunga e mi fermo qua.

 

È sicuramente stato un incontro con momenti di altissima intensità emotiva e di opportunità di crescita che hanno richiesto di mettersi alle spalle i campanilismi facendosi carico del bene collettivo e della comunità scolastica. Si è così avviato un cammino di confronto e di crescita all’insegna della trasparenza, del buon senso e della migliore funzionalità didattica possibile per i nostri futuri 327 primini delle tre sedi di "Via Anna Frank"…

 

 

Il cammino non è certo semplice e continuerà anche grazie al nuovo passo in avanti (confonto, condivisione, presa in carico comune delle varie difficoltà...) che è stato fatto.

Un grazie sincero a tutti partecipanti e, in particolar modo, a tutti i docenti (della Commissione Continuità, del CdI, e altri) che hanno portato il proprio contributo, pur se non sempre in maniera condivisibile. In attesa di finire gli incontri (intorno a metà giugno) con gli insegnanti delle scuole elementari per raccogliere le informazioni necessarie per la formazione delle future classi prime, si coglie l’occasione di porgere i più cordiali saluti e si rimanda alle prossime comunicazioni.

 

Buontutto a tutti. Jaime Enrique Amaducci.