Via A. Frank, 75 - 47521 Cesena (FC) Tel. 0547 384746 Fax 0547 638892

E-Mail: fomm09400t@istruzione.it PEC: fomm09400t@pec.istruzione.it

Cesena, 31 maggio 2011

 

La scuola media di San Giorgio si è aggiudicata il Campionato di giornalismo edizione 2011 promosso dal Resto del Carlino. Ieri mattina, in un festoso teatro Verdi gremito di scolari e insegnanti accompagnatori, è stato decretato il vincitore della appassionante gara a cui hanno preso parte 11 scuole medie del territorio comprensoriale che da gennaio a maggio si sono fronteggiate a suon di articoli in quattro appassionanti manches.

 

Alla premiazione erano presenti il caposervizio della Cronaca di Cesena Emanuele Chesi, il sindaco Paolo Lucchi e i rappresentanti dei due partner che hanno sostenuto lo svolgimento il campionato: il consorzio di imprese Romagna Iniziative (il presidente Giorgio Tosi, il vicepresidente Francesca Amadori e il consigliere Dionigio Dionigi, nonché presidente del Panathlon Club Cesena, importante sodalizio di promozione sportiva) e il centro commerciale Lungosavio (la direttrice Sandra Vezzani e la responsabile della libreria.coop Simona Rossi).

 

Per la scuola media «Anna Frank» sezione di San Giorgio ha gareggiato una classe di prima media — la 1ª F — è stata coordinata dalla insegnante Valeria Bellettini. È stata premiata da Emanuele Chesi e dal sindaco Paolo Lucchi. Al secondo posto si è classificata la scuola media Sacro Cuore, istituto privato di Cesena, e al terzo posto la scuola media di Gambettola. Tutte le altre scuole partecipanti sono state classificate ex aequo al 4° posto dalla giuria che ha giudicato gli elaborati. Il premio speciale «Giovani e sport» è stato vinto dalla scuola media di Gambettola, a cui è stato assegnato in dono un computer portatile. Un premio speciale personale è stato assegnato anche a uno studente della scuola media Plauto, Luca Leoni, il quale non poteva trovare sorpresa più bella al teatro Verdi: è stato chiamato sul palco perché a febbraio, nel momento più difficile per il Cesena Calcio che stazionava in fondo alla classifica, ha scritto un articolo sulla squadra bianconera che è molto piaciuto al presidente Igor Campedelli.

 

Ecco: proprio Campedelli ha voluto intervenire per consegnargli una fiammante maglia del Cesena Calcio col numero dieci e il nome del ragazzino scritto sopra. Nel brillante siparietto tra Campedelli e il giornalista del Resto del Carlino Luca Serafini, il presidente ha voluto anche soffermarsi sui valori dello sport richiamando la vicenda di Abidal, difensore del Barcellona che era stato operato meno di due mesi fa per un tumore al fegato, ha sconfitto la malattia, è guarito e sabato sera allo stadio londinese di Wembley ha disputato da titolare la finale di Champions League vinta dai catalani e ha alzato per primo la coppa al cielo con la fascia da capitano datagli dai compagni. Una pagina di sport e umanità bellissima, ha detto Campedelli, che deve infondere ottimismo e fiducia tra i giovani facendo capire che lo sport è maestro di vita, quando non si riduce a pura operazione commerciale.

Il presidente Campedelli è stato poi gioiosamente assalito da un gruppo di studenti, mentre lasciava il teatro che gli chiedevano entusiasti l’autografo. Il caposervizio del Resto del Carlino Chesi ha messo in luce che l’obiettivo del Resto del Carlino di avvicinare le giovanissime leve alla pratica del giornalismo è stato felicemente raggiunto e il sindaco Paolo Lucchi si è complimentato con giovani partecipanti e promotori sottolineando come iniziative come queste concorrono a far maturare negli adolescenti il senso civico e la consapevolezza di diventare bravi cittadini.